Una visita alla bottega di ceramiche a Pasqua

RASSEGNA STAMPA

Quello che non passa mai di moda è di certo la bellezza della maiolica di Faenza.

Articolo dal "Resto del Carlino" del 23.03.2018

Questa bellezza si può ancora ritrovare nei lavori dei ceramisti dalla città e in particolare nella bottega Maestri Maiolicari Faentini di Lea Emiliani.

Nata nel 1978 dalla passione per la ceramica di Lea, festeggia quest’anno i 40 anni di attività portando avanti una tradizione secolare di stile ed eleganza.
Dai servizi da tavola, ai complementi d'arredo, la bottega si dedica alla creazione di maioliche di qualità ed è diventata un punto di riferimento per gli amanti e gli appassionati della ceramica faentina.

A Faenza, la bottega si trova in Via Granarolo 63, vicino alla "rotonda della balena" e qui è ancora possibile ammirare dal vivo l'arte del fatto a mano. Entrare nella bottega Maestri Maiolicari Faentini, significa immergersi nella storia della ceramica di Faenza.

Nel laboratorio, tra forme in "biscotto", smalti colorati, grandi forni da cottura e tavoli da lavoro pieni di pennelli, spolveri e colori, ritroverete l'atmosfera della bottega artigiana, dove ogni giorno si porta avanti il valore speciale del fatto a mano, che rende ogni opera unica nel suo genere.
Partendo dalla tradizione faentina, unita ad una consolidata combinazione di conoscenze tecniche, storiche e un profondo buon gusto, la bottega si dedica ad una produzione ispirata ai modelli classici rivisitandoli per l'abitare e il vivere moderno.

Nella bottega faentina è possibile inoltre creare "proprie" maioliche personalizzate o trovare quelle più adatte al proprio gusto e alle proprie esigenze: dalle bomboniere per i momenti più speciali, fino alle maioliche per le occasioni particolari, come ad esempio, la collezione dedicata alla Pasqua, momento nel quale la bottega propone deliziose e colorate uova, campanelle e farfalle dipinte a mano con i più bei decori faentini e non solo.

I commenti sono chiusi